Biofertilità nei CAV

Proporre la Regolazione Naturale della Fertilità alle utenti dei Centri di Aiuto alla Vita? È possibile? Come? I problemi sono tanti, le culture completamente diverse!

Il Progetto “Famiglie integrate, consapevoli, responsabili” proposto dall'associazione La Bottega dell'Orefice e dai CAV di Magenta, San Donato Milanese e Vimercate ci prova!

 

I quattro partner stanno seguendo questo percorso:

  1. Colazione mamme”: incontri di socializzazione fra le utenti dei CAV e i Volontari, per approfondire la reciproca conoscenza. I sabato pomeriggio si organizzano gli “Aperitivi papà”, per coinvolgere anche gli uomini; per  rafforzare dei legami familiari, entrambi i coniugi devono essere coinvolti!
  2. Incontri di inculturazione. Lo scambio culturale, la concezione del rapporto di coppia, l’accoglienza della vita sono basilari per potersi aiutare. La valorizzazione della loro grande accoglienza della vita, pur nelle difficoltà che vivono, sono per noi bruciante testimonianza. La dignità della persona, la condivisione, il rispetto sono per loro la testimonianza che noi possiamo offrire.
  3. Proposta della Biofertilità. Il rapporto di coppia ha insito in sè i significati procreativo e unitivo. La generosa procreazione può diventare responsabile e l’unità di coppia implica il reciproco rispetto e l’accoglienza dell’altro partner. Il rapporto amoroso sarà la base da cui scaturiranno i figli come un dono, non come un dovere, un possesso o un potere. Per proporre questo reciproco scambio di doni, i Volontari vengono preparati con uno specifico corso di formazione, sviluppato e proposto dall’Associazione Sintotermico Camen, così da essere capaci di invitare in modo adeguato e di argomentare la proposta che sarà poi fatta dagli Operatori della Biofertilità. D’altro canto, i Volontari possono preparare gli Operatori della Biofertilità affinchè siano in grado di valorizzare le coppie delle svariate culture e fare la proposta senza ferire le loro sensibilità, anzi, valorizzandole.
  4. Insegnamento della Biofertilità. Dopo questi passi preliminari sarà possibile proporre alle coppie l’apprendimento e l’utilizzo della Regolazione Naturale della Fertilità: ogni coppia viene invitata, singolarmente e liberamente, ad impararla da un Insegnante, formato e aggiornato, così che possano diventare autonomi nell’utilizzo e perseguire in piena libertà e responsabilità le loro scelte di vita.

Un percorso che valorizzi tutto il buono che c’è in ogni cultura, che responsabilizzi le persona, che rafforzi l’unità di coppia e la stabilità della famiglia, che sia di reciproca utilità, per le coppie e per i Volontari.

Potete leggere anche un bell'articolo sull'esperienza del CAV di Vimercate cliccando qui.

“Progetto ID: 4 – FAMIGLIE INTEGRATE, CONSAPEVOLI, RESPONSABILI finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e promosso da Regione Lombardia – DG Politiche sociali, abitative e disabilità ai sensi del DDUO n. 9116 del 21/06/2018”.

Iniziato a settembre 2018, terminerà a settembre 2019.